Una rete di 650 persone, circa 20 per cento della forza lavoro del distretto- “Il near shoring, la produzione vicino casa, non è mai stata importante come adesso, osserva il consulente d’impresa Alessandro Maria Ferreri, fondatore di The Style Gate. “Tantissime aziende hanno bisogno sia nella supply chain sia di certezze nella trasparenza e nella tracciabilità”.
La regulation etica del lavoro, spinta dalle richieste del pubblico finale, è diventata un fattore di successo dirimente soprattutto per le grandi aziende. E la capillarità di mestieri e specializzazioni di un distretto territoriale, un punto di certezze e di sicurezza nell’approvvigionamento.
Questo spiega, per esempio, la nuova manifattura di Bulgari nell’area di Firenze per la pelletteria, così come l’investimento di Fendi nell’ex fornace Brunelleschi Scandicci. “Sostenibilità”, puntualizza Ferreri, “non equivale solo a difesa dell’ambiente, ma anche alla difesa delle condizioni di lavoro”.
La nominalita dell’artigiano e della sarta che ha realizzato, controllato, spedito un certo capo, punto di forza del progetto Valentino di Pierpaolo Piccioli ora imitatissimo ovunque. Come all’epoca delle gilde, sapere che madonna Sara o messer Ruggiero ha ricamato la nostra giacca è un punto di contatto, un momento di incontro con le figure all’altro capo del maglione che indossiamo che troppi anni di pura industria ci avevano fatto dimenticare. E di cui ora, pur con tutti i vantaggi dell’industria, non vogliamo più privarci.